Teatro di Rifredi

OPUS BALLET

OTELLO

coreografia, regia e costumi Arianna Benedetti
musiche Giuseppe Verdi, Massimo Buffetti
Interpreti danzatori: Boris Desplan, Lorenzo Di Rocco,
Roberto Doveri, Gianmarco Martini Zani, Chiara Mocci,
Giulia Orlando, Jennifer Rosati, Gabriele Vernich.
Maître de ballet Bruno Milo
Consulenza drammaturgica Edoardo Bacchelli
Light designer Carlo Cerri - Direzione tecnica Gabriele Termine

Lo spettacolo

Secondo appuntamento con i bravi danzatori dell'Opus Ballet, questa volta diretti dalla estrosa coreografa Arianna Benedetti. Ancora un classico, ancora una lettura innovativa. Otello e Desdemona, certo non il primo femminicidio della storia, ma forse quello più famoso. La gelosia, il possesso che diventa patologia e fa sì che gli uomini si arroghino il diritto di punire con la morte le loro donne, vittime sacrificali in attesa di riscatto. E poi Iago, personaggio emblematico, che, sdoppiandosi in un gioco scenico estremamente efficace, diventa ora la personificazione del male, ora della semplice e stupida arroganza umana: uno Iago stringe, avviluppa, e infine possiede la mente di Otello mentre l’altro, più fisico e materiale, lo abbraccia gli parla, gli mostra il corpo della donna amata concesso ad altri. Due figure per uno stesso personaggio che, in tutta la rappresentazione, si fondono magistralmente fino compiere l’inganno estremo.
È dal confronto, sempre presente ed estremamente tangibile, dei tre personaggi che prende vita tutta la struttura coreografica nel suo insieme: un percorso di ricerca nell’interconnessione e nella contaminazione dei linguaggi della danza contemporanea tipico dell'Opus Ballet. Arianna Benedetti, fondatrice della propria compagnia "Antitesi" e specializzata in Modern e Hip-Hop, opera da diversi anni, tra l'altro, come danzatrice, insegnante e coreografa presso l'Opus Ballet e il BallettO di ToscanA. Ci piace qui ricordare che in occasione dei festeggiamenti per i trent'anni di attività di Pupi e Fresedde, Arianna collaborò con Angelo Savelli e Pino De Vittorio per realizzare al Teatro di Rifredi una speciale versione coreografata del primo spettacolo della compagnia "La terra del rimorso".

Contenuti